In diverse ricette si richiede l’utilizzo di formaggi molli, spesso utilizzati per il ripieno, oppure ottimi anche per essere spalmati su crostini e tartine. A questa categoria di formaggi appartengono le varie Crescenze, la Robiola, il Certosino e lo Stracchino. Tra i vari formaggi disponibili nel banco frigo, ho da poco provato, con grande soddisfazione, lo stracchino commercializzato dalla Brescialat. Il formaggio viene prodotto con latte vaccino fresco intero e pastorizzato, ha un aspetto di colore bianco lucente, morbidissimo, ha un sapore molto dolce e risulta cremosissimo al palato.  In molti pensano che lo Stracchino e la Crescenza si equivalgono. Sebbene siano entrambi dei formaggi a pasta molle, è opportuno sapere che la Crescenza deriva da latte intero o parzialmente scremato che viene fatto stagionare per circa una settimana, lo Stracchino, invece, viene generalmente prodotto adoperando solo latte intero e il tempo di stagionatura è di circa 20 giorni. La Crescenza è meno stagionata, quindi leggermente più magra, rispetto allo stracchino il sapore risulta, almeno secondo il mio parere, leggermente meno dolce. Usate lo stracchino Brescialt per preparare, ad esempio, queste squisite lasagne con funghi e carciofi.

Brescialat stracchino

Ultima modifica: 2012-10-02T20:13:56+00:00

da Luna


Mostra altri della sezione Provati per te

1 commento

  1. Lasagne con funghi e carciofi

    18 novembre 2012 at 18:08

    […] ottime lasagne bianche con ripieno di funghi, carciofi e stracchino (a me piace quello della Brescialat). Un piatto dal sapore delicato che, ne sono certa, saprete apprezzare anche da voi. Per la ricetta […]

    Reply

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata Required fields are marked *

Potrebbero interessarti…

Le migliori cuffie senza fili per correre all’aperto

Camminare fa bene e diverse ricerche sostengono che svolgere attività sportiva ascoltando …