Ogni mattina bevi il tuo amato caffè perché ti dà un po’ di energia per affrontare meglio la giornata, ma forse non sai tutti gli altri vantaggi che quella tazzina di caffè può comportare nel tuo organismo. Sappiamo infatti che il caffè può dare una marcia in più al nostro cervellomarcia in più al nostro cervello, ci rende attenti, ci dà energia, ma forse non conosciamo altri vantaggi e benefici. Addirittura esistono diversi studi osservazionali che mostrano come i bevitori di caffè hanno un rischio minore di morte: in un primo studio, il consumo di caffè è stato associato con un rischio di morte inferiore del 20 per cento negli uomini e un rischio di morte inferiore del 26% nelle donne. Questo effetto sembra essere particolarmente marcato nelle persone affette da diabete di tipo II. In un secondo studio ventennale, i diabetici che bevevano caffè avevano un rischio di morte inferiore del 30 per cento.

Il caffè aumenta la memoria a lungo termine

La memoria a lungo termine può essere “risvegliata” grazia al caffè, due tazzine al giorno sono sufficienti per migliorare e consolidare la memoria. Lo sostiene Michael Yassa, neuroscienziato che ha condotto lo studio presso la Johns Hopkins University di Baltimora :”Il nostro studio suggerisce che c’è un vero e proprio beneficio per l’apprendimento e la memoria, altri studi suggeriscono che la caffeina è associata ad una maggiore longevità e ad una resistenza alla malattia di Alzheimer. Moderate quantità potrebbe avere effetti benefici per la salute”. Yassa ha riferito che non era chiaro come la caffeina possa aiutare a memorizzare i ricordi, ma una teoria è che la caffeina innalzi nel cervello i livelli di un ormone chiamato norepinefrina, ormone che aiuta a fissare i ricordi nella memoria. (fonte)

Il caffè migliora l’attenzione

Non sorprende che molte persone ricorrano a un caffè per svegliarsi al mattino e rimanere più attenti. Il caffè, infatti, si è scoperto essere utile anche per migliorare la propria attenzione e rimanere meglio concentrati sul lavoro da svolgere. Il meccanismo con cui lo fa è abbastanza noto: aumenta la concentrazione di dopamina soprattutto nella parte del cervello legata all’attenzione. Tuttavia, questo beneficio è a breve termine e non dura tutto il giorno, sarebbe inoltre impensabile ricorrere all’assunzione di tanti caffè, quello che è un beneficio potrebbe infatti rivelarsi un danno per la nostra salute. Il massimo del beneficio si otterrebbe assumendo il caffè combinato con il cacao; secondo alcuni ricercatori dell’Università della Georgia e dell’Università di Clarkson, il caffè aumenta i livelli di energia, mentre il cioccolato caldo contribuisce ad alleviare l’ansia: “Il cacao aumenta il flusso sanguigno cerebrale, che aumenta la cognizione e l’attenzione. La caffeina da sola può aumentare l’ansia” spiegano i ricercatori. (fonte)

Il caffè aumenta le prestazioni fisiche

Il caffè agisce sul sistema nervoso centrale, migliorando la contrazione muscolare e rilasciando più adrenalina: l’ideale se ci si sta preparando per un’attività fisica oppure si sa di dover affrontare una lunga e stancante giornata lavorativa. Secondo uno studio condotto presso l’Università del Georgia, pubblicato sul magazine Journal of International Nutrition and Exercise Metabolism, basterebbe una tazza di caffè al mattino per aumentare le prestazioni fisiche. Simon Higgins, autore dello studio, ha scoperto che la caffeina può aumentare mediamente le prestazioni e la resistenza del 24 per cento. Secondo Higgins il caffè sembra essere altrettanto utile quanto assumere la caffeina sotto forma di polvere o compresse.
Higgins afferma che occorrono ulteriori ricerche prima di dare raccomandazioni ufficiali agli atleti, soprattutto perché la quantità di caffeina presente in una tazza di caffè può variare a seconda di come lo stesso sia stato preparato. (fonte)

Il caffè contiene nutrienti essenziali

Una singola tazza di caffè contiene:

  • Riboflavina (vitamina B2): 11% dell’RDA
  • Acido pantotenico (vitamina B5): 6% dell’RDA
  • Manganese e potassio: 3% dell’RDA
  • Magnesio e niacina (B3): 2% dell’RDA

Il caffè sembra avere effetti protettivi sul fegato

Il fegato è un favoloso organo che svolge centinaia di funzioni importanti nel corpo. Purtroppo diverse malattie comuni possono colpirlo, portandolo ad una condizione chiamata cirrosi, in cui il fegato viene ampiamente sostituito da tessuto cicatriziale. Secondo alcuni studi il caffè può proteggere dalla cirrosi, si è infatti scoperto che le persone che assumo 4 tazze di caffè al giorno hanno un rischio di ammalarsi molto inferiore. (fonte)

Questo blog non rappresenta una testata medica, le informazioni riportate hanno scopo puramente informativo, non possono quindi intendersi come sostituite, in alcun modo, delle prescrizioni mediche o di altri operatori sanitari. Se ti sono state assegnate cure mediche l’invito è quello ASSOLUTAMENTE di NON interromperle né variarle. Prima di procedere con il trattamento, consulta sempre il tuo medico curante, questo blog non dà consigli medici, né può essere a conoscenza delle patologie dei singoli lettori. Questo post e tutti gli altri che trattano tematiche simili hanno solo scopo illustrativo.

Caffè espresso. Cinque motivi per cui fa tanto bene

Ultima modifica: 2017-04-24T11:44:15+00:00

da Luna



Mostra altri della sezione Scienza e alimentazione

2 Commenti

  1. […] Oltre a contenere l’acido oleico, che la scienza ritiene utilissimo ridurre i livelli di colesterolo cattivo LDL, le noci sono anche una fonte incredibile di energia, puoi consumarle in vari modi, da sole come spuntino durante la giornata, aggiungendole a yogurt, frappè e dessert. L’arginina contenuta nelle noci ha la capacità di espandere i vasi sanguigni che trasportano il sangue ai muscoli, aumentando così le prestazioni fisiche e facendoci sentire meno stanchi. Hai già provato questa mia ricetta? Torta alle pere con noci e uvetta. Un tocco di energia può arrivare anche bevendo una tazza di caffè… […]

    Reply

  2. […] Un altro studio pubblicato sul Journal Nutrition ha invece dimostrato che bere da tre a cinque tazzine di caffè quotidianamente abbassa il rischio di Alzheimer (malattia che colpisce circa 26 milioni di persone tutto il mondo) fino al 27 per cento. Il merito andrebbe alla caffeina, ai polifenoli e ad altri composti presenti nel caffè capaci di proteggere le cellule del cervello dall’invecchiamento! (fonte). Leggi anche perchè il caffè fa bene alla salute. […]

    Reply

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata Required fields are marked *

Potrebbero interessarti…

Gli incredibili vantaggi dell’acqua di cetriolo

L’acqua di cetriolo sta rapidamente balzando agli onori della cronaca, e ciò non sor…