Il carciofo vede l’Italia come uno dei maggiori paesi produttori al mondo, con zone del Bel Paese che ne hanno fatto un simbolo della tradizione culinaria, Puglia, Sicilia e Lazio in primis. La prima raccolta si effettua tra ottobre e novembre (esistono varietà precoci o autunnali e tardive o primaverili) trovando posto in mille ricette, ti consiglio di provare le mie lasagne con funghi e carciofi.

Lasagna bianca con funghi e carciofi

Oltre a soddisfare il palato di molti e strizzare l’occhio a chi si trova in regime dietetico (100 grammi di carciofo crudo contengono appena 22 calorie) il carciofo riveste anche un importante ruolo salutare, è infatti ricco di ferro e vitamina C, magnesio, fosforo e calcio, oltre a buone quantità di cinarina, un polifenolo derivato dell’acido caffeico, che conferisce al carciofo il tipico sapore amarognolo, ma che risulta essere un toccasana per la corretta funzionalità epatica, per favorire la digestione favorendo la motilità intestinale, per abbassare i livelli di colesterolo e favorire la diuresi; inoltre, se consumato regolarmente, i fitonutrienti contenuti nell’ortaggio forniscono potenti benefici antiossidanti che pare aiutino a contrastare l’invecchiamento cutaneo; basti pensare che uno studio del 2006 condotto dal Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti e pubblicato sul magazine American Journal of Clinical Nutrition ha dimostrato che una porzione di carciofi offre maggiori benefici in termini di apporto di antiossidanti (antociani, quercetina e rutina in primis) rispetto a molti altri alimenti tradizionalmente considerati ricchi di queste sostanze: cioccolato fondente, mirtilli e vino rosso ad esempio.

Proprio sul suo “potere” ipocolesterolemizzante vale la pena anche segnalare una ricerca svolta da alcuni ricercatori dell’Università di Reading: ad un gruppo di 75 volontari è stata somministrata per dodici settimane una pastiglia contenente estratti di carciofo. Al termine del periodo di test, si è così appurato che, nei soggetti trattati con l’estratto di carciofo, i livelli di colesterolo LDL sono risultati minori rispetto a quelli rilevati prima del trattamento. Sempre in ambito di colesterolo, si segnala un altro studio del 2001 che ha visto coinvolti 143 pazienti affetti da alti livelli di colesterolo. In questo caso gli studiosi ha appurato che, somministrando quotidianamente e per sei settimane 1800 mg di estratto di foglie di carciofo, i livelli di colesterolo LDL nei partecipanti allo studio si è abbassato del 20 per cento, del 18 per cento quello del colesterolo totale; in un altro gruppo trattato con soluzione placebo i livelli di colesterolo totale si sono ridotti dell’8 per cento.

I carciofi sono anche ricchi di vitamina K1, una particolare vitamina che consente al calcio di depositarsi nelle ossa e che in alcuni studi sembra anche avere effetti protettivi sulle cellule cerebrali. Il carciofo contiene anche inulina, una sostanza che potenzia lo sviluppo della flora batterica e aiuta a regolare il transito intestinale.
Un buon consiglio: per conservare intatte le proprietà salutari del carciofo è necessario cuocere i carciofi a vapore o tramite bollitura. Conserva sempre l’acqua di cottura e riutilizzala per condire minestra o zuppe.

Una nota per chi allatta e soffre di calcoli biliari: in questo caso il carciofo sembra non essere appropriato, potrebbe infatti ostacolare la secrezione lattea nel primo caso e provocare forti coliche nel secondo. In ogni caso, come è da sempre mia consuetudine,  ricordo che questo blog non rappresenta una testata medica, le informazioni riportate hanno scopo puramente informativo. Tutte le indicazioni inerenti l’assunzione di alimenti devono essere sempre e comunque analizzate e avvalorate dal parere del tuo medico curante.

Un ruolo importante anche nella cosmesi

Oltre a essere apprezzato in cucina, il carciofo riveste un ruolo importante anche nella cosmesi naturale, è infatti sempre più impiegato in creme e lozioni per rivitalizzare, tonificare e sebo-regolare la pelle. Puoi preparare una maschera detergente per il viso facendo bollire in un po’ d’acqua il cuore di un carciofo; lascia raffreddare, quindi frulla il tutto insieme a 1-2 cucchiai di olio extravergine di oliva e il succo di un limone. Mescola fino ad ottenere una sorta di crema che applicherai sul volto e lascerai in posa per una decina di minuti, poi risciacqua.

Le varietà più diffuse in Italia

Tre le varietà più diffuse nel nostro Paese spicca il famoso carciofo romano o romanesco facente parte della specie più raccolta durante la primavera, così come il violetto di Toscana. Il Catenese o Violetto di Sicilia, il Violetto di Provenza e lo Spinoso sardo e quello Palermo, invece, sono qualità precoci disponibili già durante l’autunno. La varietà più diffusa in Italia è il Catanese, la cui produzione fornisce oltre la metà dell’intera coltivazione nazionale, si distingue per i suoi capolini cilindrici e la media pezzatura. Le su brattee sfumate di viola su fondo verde, appaiono molto simili a quelle del Violetto di Sicilia.

Le mie squisite ricette con i carciofi

Dopo aver esaminato le tante qualità di questo super-cibo, non mi rimane che mostrarti alcune buone ricette che puoi preparare adoperando i carciofi. Oltre alle lasagne già segnalate in apertura di post, ti invito a preparare questi ottimi Garganelli con carciofi e speck dal gusto deciso e stuzzicante, oppure questo Risotto ai carciofi ottimo per far mangiare il carciofo anche ai più piccoli.

Riso con carciofi

Carciofi, tutte le proprietà salutari e alcune ricette inedite

Ultima modifica: 2016-11-23T18:27:08+00:00

da Luna



Mostra altri della sezione Scienza e alimentazione

10 Commenti

  1. […] Ed eccomi a proporvi un altro piatto che potrete preparare durante le feste, per esempio quelle di Natale, sfruttando le verdure di stagione, in questo caso i carciofi. Garganelli con carciofi e speck. Per questa ricetta vi propongo l’accostamento fra carciofi e porri. Il sapore amarognolo dei carciofi si sposerà benissimo con la dolcezza dei porri e il salato dello speck. A proposito di speck, in questa ricetta ho usato l’ottimo speck Bomè del trentino, uno speck davvero di ottima qualità. Un piatto davvero buonissimo e sicuramente alternativo, magari da abbinare a un bel vino rosato chiaro, dal profumo fruttato, asciutto e vellutato, ad esempio un Lagrein del Trentino Riserva. Scopri tutte le altre proprietà dei carciofi. […]

    Reply

  2. […] Un’alternativa alle classiche lasagne è quella di prepararle con la zucca. Oggi, ti mostrerò anche la mia ricetta per preparare ottime lasagne con funghi e carciofi ripiene allo stracchino (io uso quello di Mila). Un piatto dal sapore delicato che, ne sono certa, saprai apprezzare molto. Per la ricetta ti consiglio di adoperare tutti elementi freschi e non congelati, ma se proprio è difficile reperirli, magari nei periodi fuori stagione, va bene lo stesso. Le sfoglie di pasta ti consiglio di farle in casa, certo, ci vorrà un po’ più di tempo, ma ne varrà la pena. Dimenticavo, per questo piatto vi consiglio di abbinare un bel vino bianco, ad esempio un Traminer aromatico del Trentino oppure un Sauvignon. Se ami i vini rossi, invece, vi consiglio un buon Dolcetto d’Alba. Scopri tutte le proprietà dei carciofi. […]

    Reply

  3. Risotto ai carciofi | CucinaConLuna

    24 novembre 2016 at 09:58

    […] Il risotto con carciofi è davvero semplice da realizzare, potete cucinarlo tutto l’anno, anche quando non è periodo, in questo caso adoperate dei cuori di carciofo surgelati (da utilizzare previo scongelamento) e reperibili in ogni supermercato. Questo piatto lo preparo quando voglio far mangiare a mia figlia i carciofi senza che lei faccia troppe storie. Cucinandoli in questo modo devo dire che li mangia volentieri, anzi, spesso mi chiede il bis e io sono tanto contenta. Questo piatto, infatti, è molto ricco di ferro, fornisce poche calorie ma tanti elementi preziosi come il sodio, il potassio, il fosforo, le vitamine A, B1, B2, C e PP. Insomma, un vero toccasana per grandi e per piccini. Per i più grandi: abbinate un bel vino fermo, mio marito suggerisce un ottimo Sauvignon. Scopri tutte le altre proprietà dei carciofi. […]

    Reply

  4. […] Per far mantenere il bel colore verde naturale dei carciofi, aggiungi all’acqua di cottura una piccola quantità di succo di limone. Scopri tutte le proprietà dei carciofi. […]

    Reply

  5. […] Per non far annerire i carciofi, in primis non cuocerli mai in una pentola di alluminio, poi, nell’acqua di cottura, aggiungi succo di limone e riponi i carciofi solo quando l’acqua ha preso bollore. Scopri tutte le proprietà dei carciofi. […]

    Reply

  6. […] L’aggiunta di 3 carciofi (o 6 cuori di carciofo) al tuo menu settimanale può ridurre l’affaticamento del 55 per cento, almeno questo è quanto emerge da una ricerca svolta da scienziati svedesi. L’effetto energizzante sarebbe sostanzialmente dovuto alla presenza di silimarina, un potente antiossidante che migliora più di 1500 reazioni biochimiche. La sostanza è anche un toccasana per il fegato, proteggendolo dai danni provocati dalle tossine, metalli pesanti e alcool. La silimarina è contenuta anche nella nella curcuma e nel coriandolo. Il carciofo, inoltre, stimola l’eliminazione del colesterolo da parte del fegato. Se sei un amante dei carciofi prova questa ricetta: Garganelli con carciofi e speck. Scopri tutte le altre proprietà dei carciofi. […]

    Reply

  7. […] Il tarassaco è ottimo per la diuresi e per smaltire la bile dalla cistifellea. Tisane a base di carciofo e cardo mariano, invece, sono un toccasana per il fegato e per la diuresi. Puoi preparare una […]

    Reply

  8. […] altre (carciofi, basilico e zucchine ad esempio) non è necessaria la scottatura, basta mondarli, riporli in acqua […]

    Reply

  9. […] equilibrio lipidico. Contiene lisato di farro, aceto balsamico, estratto di bardana, estratto di carciofo, olio extravergine di oliva italiano non filtrato, vitamina E naturale. Euro 32,00. Comprala […]

    Reply

  10. […] Inoltre, il carciofo è anche una ricca fonte di altri minerali come rame, calcio, potassio, manganese e fosforo. Contiene anche piccole quantità di flavonoidi antiossidanti come il beta-carotene, luteina e zeaxantina. Scopri tutte le altre proprietà dei carciofi. […]

    Reply

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata Required fields are marked *

Potrebbero interessarti…

Gli incredibili vantaggi dell’acqua di cetriolo

L’acqua di cetriolo sta rapidamente balzando agli onori della cronaca, e ciò non sor…