Ingredienti per - Persone Tempo di preparazione, circa 30 Minuti
  • 500g farina 00
  • 4 uova
  • 50g di burro
  • 100g di zucchero
  • ½ bicchiere di vino bianco
  • Scorza grattugiata di 1 limone biologico
  • 1 pizzico di sale
  • 2 cucchiaini di lievito per dolci
  • 4 cucchiai di liquore (anice, grappa, marsala, rum, cognac)
  • 400g di zucchero a velo vanigliato
  • Olio di semi d’arachide per la frittura q.b.

La tradizione delle chiacchiere risale alle “frictilia” dell’antica Roma, dolci fritti nel grasso che venivano preparati durante il periodo dell’odierno carnevale. Si preparano in quasi tutte le regioni italiane con nomi diversi da luogo in luogo. Più conosciute come chiacchiere, frappe, bugie, cenci. L’impasto è molto semplice da preparare, con ingredienti di base. Si procede esattamente come per la pasta fatta in casa, ricavandone delle sfoglie sottili che poi vengono tagliate a strisce di varie misure, talvolta maneggiate in modo da formare un nodo o dei fiocchi. Si procede poi con la frittura (di rado usata la cottura al forno) e con un abbondante copertura di zucchero a velo vanigliato. Difficile non cadere in tentanzione… una tira l’altra!

Chiacchiere

Ultima modifica: 2013-02-12T09:26:27+00:00

da Luna

Passo 1

Preparate tutti gli ingredienti, abbiate cura di togliere il burro dal frigo almeno mezz’ora prima, è essenziale che sia morbido e a temperatura ambiente.




Passo 2

Sbattete le uova con lo zucchero e successivamente aggiungete il vino bianco e il liquore a vostra scelta. Io generalmente uso l’anice, il profumo e il sapore conferito è assolutamente squisito!




Passo 3

Trasferite l’impasto nella planetaria (io uso Clatronic) e aggiungete poco per volta la farina, i due cucchiaini di lievito e infine il burro a fiocchi. Regolatevi con la farina, potrebbe occorrerne in più. L’impasto dovrà essere consistente ma non troppo duro, come quello della pasta fatta in casa.




Passo 4

Trasferite il panetto sulla spianatoia, copritelo con la pellicola e lasciate riposare almeno mezz’ora. Intanto sistemate la macchina per la stesura della sfoglia. Stendete le sfoglie, procedendo come per la ricetta della pasta fatta in casa. Dovranno essere sottili ma non troppo (io arrivo fino al quarto ingranaggio di spessore, macchina Imperia).




Passo 5

Tagliate le sfoglie a strisce con l’auto della rotella zigrinata, in modo tale che i bordi vengano smerlati. Potete dare le forme più svariate alle vostre chiacchiere. Fare nodi, fiocchetti, triangoli… in modo che le semplici striscioline siano alternate da forme bizzarre, tanto bizzarre quanto il Carnevale!




Passo 6

Fate riscaldare l’olio in una pentola antiaderente e dai bordi alti.  Io generalmente utilizzo una pentola di media dimensione e un litro di olio d’arachide. La fiamma per la frittura dovrà essere moderata, altrimenti rischierete di bruciare le chiacchere da fuori e lasciarle crude all’interno. Il colore delle chiacchiere dovrà essere appena dorato, mai troppo biondo! La cottura è piuttosto rapida, dopo circa 20-30 minuti provvedete a girarle, proseguite per altrettanti secondi e togliete con un mestolo forato, scolando bene l’olio in eccesso.




Passo 7

Riponete le chiacchiere su un vassoio coperto di carta assorbente e procedete subito, quando sono ancora calde, a cospargerle di zucchero a velo. In tal modo lo zucchero non cadrà via e sarà in parte assorbito dalle chiacchiere, conferendogli quel sapore inconfondibile. Riponete le chiacchiere su un vassoio da portata e servite!




Mostra altri della sezione Dolci

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata Required fields are marked *

Potrebbero interessarti…

La ricetta delle violette candite

Le violette candite sono un dolce goloso e molto profumato, ideali per decorare torte e ge…