Le cipolle, sebbene possano sembrare un ortaggio senza troppe pretese, vantano una serie impressionante di benefici per la salute. Sono infatti infinitamente versatili, e il fatto che la maggior parte di noi ne ha sempre qualcuna di riserva, le rende, oltre a un valido alleato in cucina (hai già provato le mie Cipolle rosse ripiene con melanzane?), anche un ottimo rimedio per far fronte a piccoli malanni.
Le cipolle, così come l’aglio, appartengono al genere allium e condividono stessi benefici per la salute. Questa radice vegetale contiene alti livelli di vitamina C, acido folico, potassio, fosforo, magnesio, potassio e calcio; è anche ricca di quercetina, un potente antiossidante in grado di stimolare la risposta immunitaria e proteggere l’organismo dai danni cellulari.
I composti contenuti nella cipolla aiutano a prevenire l’insorgenza della cataratta, migliorare la salute del cuore e quella del sistema cardiocircolatorio in generale, favorire la densità ossea, ostacolare l’osteoporosi, funzionare da antistaminico naturale. Sempre a proposito di quercetina, c’è da dire che le cipolle dorate, a differenza delle bianche e delle rosse, ne contengono un più alto livello, presente soprattutto nella buccia del vegetale, cerca quindi, per quanto possibile di utilizzarla sempre senza buttarla via. Secondo questo studio, le cipolle fritte sono state in grado di aumentare la quercetina nel sangue passando dal 28,4 ng/ml a 248,4 ng/ml (dopo due ore dall’assunzione), aumentando la capacità antiossidante complessiva dei partecipanti allo studio.
Le cipolle sono anche molto ricche di composti sulfurei che si sono dimostrato essere in grado di annientare la salmonella e l’Escherichia coli.
Masticando cipolla cruda si allevia il mal di denti, si uccidono i germi annidati nella cavità orale, non si prevengono disturbi dentali e gengivali. Le cipolle sono ricche di oligosaccaridi che favoriscono i batteri benefici, colpendo i batteri nocivi presenti nell’intestino. Di seguito altri utili impieghi di questo prezioso e gustoso ortaggio.

Cipolla. Usala per…

Calmare il prurito dovuto alla puntura di un insetto. Per lenire il prurito e il bruciore strofina sulla puntura una fettina di cipolla cruda. Funziona molto bene sulle punture di zanzara.

Decongestionare. Affetta una cipolla (senza rimuovere la buccia) poi stufala per circa 10 minuti. Falla intiepidire, quindi avvolgila in un panno di cotone, distenditi e sistema il panno con la cipolla sul petto. Fai stare in posa per 30 minuti almeno.

Ridurre le infiammazioni. Le cipolle riducono le infiammazioni, il che le rende perfette per contusioni, stiramenti, distorsioni e persino reumatismi. Basta applicare un cataplasma di cipolla sull’area interessata. Affetta la cipolla, mantieni la buccia che contiene alti livelli di quercetina, stufala per circa 10 minuti, fai intiepidire, avvolgila in un panno di cotone e sistemala sulla parte infiammata.

Combattere la tosse notturna. Prima di metterti a letto, affetta una cipolla per metà e riponila in un sacchetto forato di fianco al letto dove dormi. Durante la notte, allicina e polisolfuri opereranno una sorta di aerosol antinfiammatorio in grado di placare la tosse.

Arrestare il sangue dal naso. Tiene sempre in casa una cipolla se qualcuno della tua famiglia soffre spesso di sanguinamento dal naso. Appena noti un po’ di sangue dal naso, affetta una cipolla e sistema un’estremità proprio sotto la narice. Le sostanze volatili funzioneranno da coagulante naturale.

Eliminare le macchie dell’età. Le cipolle possono essere efficaci per eliminare le macchie scure sulla pelle, spesso definite “macchie dell’età”. Lo zolfo presente nelle cipolle svolge un’azione antisettica, mentre gli acidi svolgono un’azione leggermente esfoliante. Basta tagliare una cipolla, preferibilmente di qualità rossa, e strofinarla direttamente sulle aree di pelle da “trattare”. Prima di sciacquare fai agire per 10 o 15 minuti. Ripeti l’operazione una o due volte al giorno.

Rimuovere le schegge di legno dalla pelle. Se si lavora con il legno si sa quanto sia doloroso quando una piccola scheggia si conficca nella pelle. Spesso la scheggia è così piccola che è davvero difficoltoso rimuoverla agevolmente a mani nude. Ma la cipolla può venire in soccorso ancora una volta… Tutto ciò che serve per questo insolito rimedio è una cipolla e un po’ di nastro adesivo. Taglia la cipolla a metà e riponi una delle due metà sopra la zona in cui la scheggia si è conficcata; usa il nastro per fissare la mezza cipolla saldamente alla pelle. Lasciare agire per circa un’ora prima di rimuovere il tutto. La scheggia andrà via come per magia.

Rallentare la progressione della perdita di tessuto osseo. Le cipolle sono ottime per rallentare i processi di osteoporosi. In uno studio del 2009 pubblicato sul magazine Menopause, viene fatto riferimento a un test in cui le donne con età superiore ai 50 anni, in perimenopausa e postmenopausa, che avevano consumato giornalmente cipolle, riportavano una migliora densità ossea rispetto a coloro che non avevano mai mangiato cipolle. Sempre secondo gli stessi ricercatori, l’assunzione delle cipolle avrebbe ridotto anche del 20 per il rischio di fratture dell’anca nelle donne più anziane (fonte).

Questo blog non rappresenta una testata medica, le informazioni riportate hanno scopo puramente informativo, non possono quindi intendersi come sostituite, in alcun modo, delle prescrizioni mediche o di altri operatori sanitari. Se ti sono state assegnate cure mediche l’invito è quello ASSOLUTAMENTE di NON interromperle né variarle. Prima di procedere con il trattamento, consulta sempre il tuo medico curante, questo blog non dà consigli medici, né può essere a conoscenza delle patologie dei singoli lettori. Questo post e tutti gli altri che trattano tematiche simili hanno solo scopo illustrativo.

Cipolle. Proprietà e benefici per la salute

Ultima modifica: 2017-03-23T19:19:17+00:00

da Luna



Mostra altri della sezione Approfondimenti

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata Required fields are marked *

Potrebbero interessarti…

10 cose che rendono un uomo attraente

È quasi comune il pensiero che molto uomini siano attratti da donne alte, belle, ricche, f…