Hai mai pensato che può esistere un modo quasi scientifico per scegliere il rossetto più adatto alla tua carnagione? Nell’indecisione generale, alcune linee guida aiutano a scegliere una tonalità di rossetto che si adatta bene al proprio viso, si tratta certamente di indicazioni di base, infatti, con milioni di diverse tonalità di rossetto e un numero infinito di toni della pelle è quasi impossibile dare regole precise per la scelta, quando si acquista un rossetto la regola generale è quello di utilizzare un tester oppure applicarne un po’ sul polso per capire come si sposa con il proprio incarnato, e, ricorda, prova i rossetti in aree correttamente illuminate, una luce fioca o troppo calda può dare un’idea diversa sulla saturazione del lipstick. Nell’indecisione è utile seguire i consigli che trovi di seguito.

Riconoscere il sottotono della propria pelle

Per scegliere il rossetto giusto per te è importante individuare il sottotono della tua pelle, ovvero il colore di fondo della tua carnagione. Lo strato di pelle superficiale determina il colore o tono della tua pelle, lo strato posto sotto quello principale, invece, il sottotono della pelle, che può essere caldo o freddo.
Il modo più semplice per capire se si dispone di un sottotono caldo o freddo è quello di guardare il colore delle vene ai polsi. Se si manifestano con una tinta bluastra o viola, allora si ha un sottotono freddo, se invece sembrano avere una sfumatura verde, allora il tuo sottotono caldo. Nell’indecisione, se i colori delle vene non sono così marcati da poterli correttamente classificare, il tuo sottotono sarà neutro e potrai optare per colori sia dallo spettro freddo sia da quello caldo.
Come guida molto generale, se si dispone di un sottotono caldo, i colori come l’arancio o il marroncino saranno la scelta giusta pe te. Un sottofondo freddo richiede invece colori più accesi, ad esempio nuance di rosso, anche a base bluastra.

sottotono pelle
Come riconoscere il sottotono della propria pelle

La forma delle tue labbra fa la differenza

Prima di scegliere la tonalità di rossetto più adatta alla tua carnagione, è necessario pensare alla forma delle tue labbra. La regola generale da tenere a mente è che i rossetti dal colore più scuro faranno sembrare le labbra più piccole, mentre tonalità più chiare faranno sembrare le labbra più grandi. Tutto dipende dal risultato che si vuole ottenere.

Un rossetto per ogni tipo di carnagione

Per la carnagione chiara è bene scegliere colori che si avvicinano al rosa pesca, lampone o prugna, da scegliere anche a seconda dell’età, un colore prugna è da consigliare a una donna più giovane, che può osare. Se hai un sottotono freddo, prova un color caffè delicato, beige o un nude. Con sottotono caldo testa il rosa chiaro o un nude con un leggo tocco pescato. Se ha la fortuna di avere una pelle olivastra, oppure leggermente abbronzata, che magari ricorda quella di Penelope Cruz o della bella Maria Grazie Cucinotta, i rossetti da scegliere saranno quelli che tendono sempre a toni caldi: rosso ciliegia, arancio intenso, viola scuro, tutti colori in grado di esaltare la carnagione color caffelatte. Se ti piace l’effetto nude opta per un rossetto dello stesso colore del tuo incarnato o qualche tono più chiaro. La carnagione media, come è facile intuire, ti dà una più ampia gamma di tonalità tra cui scegliere: tonalità sul rosa, malva o bacca. Con un sottotono caldo puoi provare colori bronzati o ramati, per un sottotono freddo, invece, sfumature rosa o color mirtillo. Se hai una carnagione scura sperimenta colori come il caramello, marrone o prugna. Se hai il sottotono freddo opta per tonalità del rosso rubino, viceversa, con un sottotono caldo, prova il color rame o bronzo.

Labbra sottili? Meglio creare un effetto che regala volume

Se hai labbra sottili opta per colori luminosi e glossati, così da far un effetto tridimensionale che dona volume alle labbra. Se hai labbra sottili non optare per rossetti scuri e mat (che dona un effetto opaco e con colore intenso) e se proprio non vuoi farne a meno, la miglior soluzione è quella di ingrandire le labbra con un contorno di matita leggermente più grande dal colore chiaro o di una tonalità simile a quella del rossetto; attenzione, un piccolo errore in questo caso lascia capire subito che si tratta di un effetto “artificiale”. Si ai rossetti lucidi. Al contrario, se hai labbra carnose, sceglie rossi spenti e profondi, che danno colore al viso ma che non scadono nel volgare, oppure rossetti nude, eleganza e naturalità saranno assicurate.

Ad ogni abito il suo rossetto

Un errore comune che le persone fanno è cercare di abbinare il colore del rossetto al colore dell’abito che si vuole indossare. Sbagliato. L’abbinamento di un rossetto rosso brillante a un vestito rosso brillante, per esempio, non valorizzerà il proprio look, anzi; sarebbe meglio abbinare un rossetto rosso per valorizzare un vestito semplice, un rossetto “nudo” naturale può essere abbinato con qualsiasi abito. L’abbinamento è comunque sempre legato al buon gusto, al buon senso e alla propria personalità, in generale abiti dal tono verde si abbinano a rossetti abbastanza neutri, come possono essere il rosa o il beige, se si vuole dare un po’ più di colore puoi optate per rossetti rossi e aranciati. Per abiti che tendono all’azzurro opta per rossetti dal colore tenue, ad esempio rosa pastello o nude, per abiti blu sceglie rossetti toni caldi (rosso o arancio ad esempio). Per un abito giallo o marroncino scegli rossetti rossi con tonalità dorate che richiamano il color ambra o arancio. Su abbigliamento nero o bianco decisamente rossetti rossi, fucsia o rosa shocking.

Il rossetto per creare un effetto denti bianchi

Sapevi che se utilizzi rossetti dalle tonalità fredde inganni la vista e i denti appaiono molto più bianchi? Se vuoi ottenere questo effetto opta per rossetti dalle tonalità fucsia ed evita tutte le tonalità corallo. A proposito di denti bianchi, leggi come sbiancare i denti.

Salva

Come trovare il rossetto perfetto per la propria tonalità di pelle

Ultima modifica: 2016-09-05T10:32:51+00:00

da Luna



Mostra altri della sezione Salute & Benessere

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata Required fields are marked *

Potrebbero interessarti…

Tutti i benefici dell’olio di Monoi per salute e bellezza

Se vogliamo l’olio Monoi è un po’ come l’olio di cocco, per certi aspetti anco…