Sembra una delle operazioni più semplici al mondo, una routine quotidiana alla quale non si presta molto attenzione, eppure, lavare la faccia non è un’operazione da sottovalutare, gli errori che si commettono sono tanti, dando così spazio a irritazioni, secchezza, brufoli o sfoghi cutanei.
La prossima volta, prima di recarti in bagno per dare una sciacquata al tuo viso prova a leggere questi utili consigli.

La parola d’ordine è: fai sempre tutto con calma

Il primo suggerimento su come lavare correttamente il viso è quello di prendersi tutto il tempo necessario. Anche quando vai di fretta, non lesinare sulla corretta procedura di detersione del viso. Per ottenere la pelle veramente pulita è necessario spendere almeno due minuti per il trattamento, se vai troppo di corsa rischi di lasciare residui che ostruiscono i pori e seccano la pelle. Se devi rimuovere il trucco l’operazione potrebbe essere ancora più lunga, non è infatti consigliabile lavare via il trucco sciacquando il volto, sarà invece necessario rimuovere il trucco adoperando uno struccante.

Asciugamano sempre pulito

L’asciugamano che si utilizza per asciugare il volto spesso e volentieri viene lasciato “sporco” per diversi giorni, incuranti del fatto che è un vero e proprio ricettacolo di batteri. Da oggi in poi, se non lo già fai, sostituisci il panno che utilizzi per asciugare il viso almeno due volte a settimana.

Qual è la temperatura ideale dell’acqua?

La temperatura dell’acqua deve essere non troppo calda, né eccessivamente fredda, in questo caso potrebbe causare danni ai capillari del viso. L’acqua tiepida è la soluzione migliore per detergere delicatamente e in modo efficace. Al bando quindi le vecchie credenze secondo le quali l’acqua calda dilata i pori lasciando affiorare lo sporco annidato.

Asciuga il viso in modo corretto

La pelle del viso è molto sensibile, strofinare troppo a lungo e in modo persistente lascerà un rossore generalizzato stimolando produzione di grasso. Per pulire a fondo non è necessario strofinare a fondo, basta praticare delicati movimenti circolari per avere un viso pulito mantenendo nel contempo intatto il film idrolipidico cutaneo.

Per la pulizia non utilizzare mai il sapone che usi per mani o corpo

Il sapone che utilizzi per il corpo e per le mani è quasi sempre inopportuno per il viso. Utilizza un detergente viso apposito, specificatamente progettato per la propria tipologia di pelle; il sapone standard può seccare la pelle del viso e causare un invecchiamento precoce. Se il detergente viso che hai scelto (bada bene che non contenga coloranti, profumi e parabeni) produce molta schiuma, cambialo, potrebbe contenere molti tensioattivi che, a lungo andare, causano secchezza della pelle. Meglio scegliere un detergente con ingredienti semplici e naturali da applicare con un’apposita spugnetta da viso tonda, così da raggiungere tutti gli angoli del viso.

Lava sempre le mani prima di sciacquare il visto

Un altro suggerimento su come lavare correttamente il viso è quello di pulire accuratamente le mani prima che le stesse tocchino la pelle del viso. In caso contrario si rischierà di trasferire tutto lo sporco e i germi dalle mani sulla pelle sensibile del viso. Ancor prima di lavare accuratamente le mani, lega i capelli usando un fermaglio frontale oppure raccogliendoli, così da evitare che si bagnino lasciando colare residui su fronte e viso.

No ai lavaggi frequenti

Anche se la tua pelle è particolarmente grassa, evita di sciacquare il viso spesso, il rischio è quello di seccare la cute e causare finanche infezioni. Il lavaggio eccessivo non fa altro che stimolare la produzione di olio e grasso, ci si ritroverà quindi a combattere una battaglia persa. Mai, quindi, lavarsi più di due volte al giorno.

Le salviette viso non sono sufficienti…

Cerca di non adoperare le salviette viso per la pulizia, meglio prediligere uno sciacquo con acqua e successivo passaggio di idratante. Le salviette non fanno altro che catturare sporco e germi da un punto del visto e depositare il tutto su un’altra area.

Per asciugare impiega panni morbidi, per lo scrub preferisci gli acidi della frutta

Lo sfregamento del viso con un asciugamano, contrariamente a quanti molti pensano, può danneggiare l’elasticità della pelle, che con l’avanzare dell’età può causare cedimenti e rughe, così come irritazione e dolore. Si dovrebbe sempre tamponare, e non sfregare, delicatamente il viso con un asciugamano morbido. Se invece l’intento è quello di esfoliare la pelle, 2-3 volte a settimana pratica degli scrub a base di acidi della frutta; ad esempio prendi un limone e taglialo a metà, applica con le dita il succo e la polpa del limone su tutto il viso evitando l’area del contorno occhi, attendi 5 minuti prima di risciacquare con acqua tiepida. L’acido citrico contenuto nei limoni aiuta a esfoliare la pelle donandole un aspetto più uniforme e luminoso.

Crema o siero idratante subito dopo la pulizia

Dopo avere deterso il viso, applica sempre una crema o siero idratante, questa operazione va sempre svolta a viso pulito, ovvero quando la pelle è ancora umida e in grado di assorbire i principi attivi in modo semplice e veloce; contrariamente, la crema o siero troveranno una barriera difficilmente invalicabile, con la conseguenza che il viso apparirà appiccicoso e unto.

Consigli su come lavare correttamente il viso. Gli errori più comuni

Ultima modifica: 2016-12-09T17:17:46+00:00

da Luna



Mostra altri della sezione Moda & Bellezza

1 commento

  1. […] è un’operazione che può sembrare semplica, ma nasconde degli errori… leggi qui come lavare corettamente il viso. Impiega il detergente che ritieni più opportuno alla tua pelle, personalmente impiego il Cetaphil […]

    Reply

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata Required fields are marked *

Potrebbero interessarti…

I cibi per rendere la tua pelle più sana e giovane

Tutti noi vorremmo avere la pelle più sana e giovane, forse però non sappiamo che per farl…