Questa nuova terapia di cui tanto si parla sta rivoluzionando è sempre frutto di interesse, soprattutto da quando anche le star sport e del mondo dello spettacolo ne fanno uso. Ad esempio, l’olimpionico medaglia d’oro Michael Phelps è stato più volte notato per avere dei grandi cerchi rossi su tutto il corpo (tipici della cupping therapy), così come l’attrice Jennifer Aniston e la popstar Lady Gaga che  ha confessato di essere un fan della terapia.

La coppettazione o cupping therapy è un’antica tecnica usata nella medicina cinese e Ayurveda impiegata per migliorare la circolazione del sangue e linfatica nelle parti indolenzite del corpo. Sull’area interessata viene creato un vuoto parziale in grado di far meglio circolare sangue e ossigeno favorendo il drenaggio.

Coppette di vetro o bachelite e di varie dimensioni (da 1 a 8 cm di diametro) vengono impiegate con una valvola e un apparato di aspirazione in grado di creare all’interno delle coppette il vuoto. Per creare il vuoto, oltre a ricorrere a sistemi meccanici, spesso si impiegato tecniche meno hi-tech, ad esempio all’interno della coppetta si accende un fiammifero, così da bruciare l’ossigeno e creare il vuoto, oppure si accende velocemente un batuffolo di cotone imbevuto di alcol, il principio è sempre uguale.
La tecnica può essere adoperata sulle aree di pelle liscia come addome, schiena, arti etc, la coppettazione non può essere eseguita su aree pelose, i peli, infatti, non permettono di realizzare il vuoto e la coppetta si staccherebbe in pochi secondi dalla pelle.

Coppette di varie dimensioni vengono applicate sulla pelle e a loro interno ricreato il vuoto. La tecnica rlassa la muscolatura e alleviare il dolore entro 7 minuti

Questa tecnica viene solitamente impiegata per far fronte a mal di schiena, distorsioni, lesioni dei tessuti molli e spasmi muscolari che causano ristagno di sangue nel muscolo. C’è anche chi ritiene che la coppettazione possa essere impiegata anche per fa fronte ad altre malattie: da quelle gastrointestinali a quelle polmonari e finanche per contrastare la cellulite e il grasso localizzato.

I rischi

La terapia è controindicato nei soggetti con problemi nervosi, febbre alta, convulsioni, infezioni, ulcere e nelle donne in gravidanza. Il numero di sessioni dipende dalla problematica e della risposta del paziente.
La coppettazione è considerata relativamente sicura e indolore. I tipici cerchi rossi che si formano sulla pelle, svaniscono dopo 30-40 minuti di trattamento 30-40 minuti, tuttavia, qualora le tazze venissero lasciate agire per troppo tempo, o se la persona manifesta disturbi della coagulazione (assumendo magari aspirina o altri anticoagulanti), i lividi potrebbero persistere anche per alcune settimane.

Se vuoi praticare anche tu questa terapia, rivolgiti sempre a esperti in materia ufficialmente riconosciuti, in ogni caso parlane prima sempre con il tuo medico curante.

Cos’è la cupping therapy? Come funziona e a cosa serve?

Ultima modifica: 2017-01-04T12:48:27+00:00

da Luna



Mostra altri della sezione Salute & Benessere

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata Required fields are marked *

Potrebbero interessarti…

Tutti i benefici dell’olio di Monoi per salute e bellezza

Se vogliamo l’olio Monoi è un po’ come l’olio di cocco, per certi aspetti anco…