Consumare fragole e mirtilli almeno tre volte a settimana, aiuterebbe le donne a ridurre del 32 per cento il rischio di incorrere in un infarto. Questo è quanto emerge da una recente ricerca svolta da studiosi americani e inglesi dell’Harvard School of Public Health e dell’University of East Anglia. Lo studio ha visto coinvolte 93.600 donne tra i 25 e i 42 anni di età esaminate durante un periodo di ben 18 anni (durante il quale si sono registrati 405 casi di infarto). Ogni 4 anni, le partecipanti sono state chiamate a compilare dei questionari sulle loro abitudini alimentari. Analizzando gli stessi, si è così potuto appurare che fragole e mirtilli (tra i frutti di bosco più consumati negli Stati Uniti, molto ricchi di flavonoidi), consumati regolarmente, forniscono maggiore protezione dalla patologia. Secondo gli autori dello studio, anche altri frutti e ortaggi potrebbero avere un effetto simile, tra questi, forse, anche l’uva, le more e le melanzane.

Donne. Fragole e mirtilli validi alleati contro l’infarto

Ultima modifica: 2013-01-16T12:08:26+00:00

da Luna

Mostra altri della sezione News

1 commento

  1. […] demenza. Lo studio dimostra come la preziosa bacca, che potenzialmente può ridurre il rischio di malattie cardiache e l’insorgenza di alcune forme di tumore, potrebbe anche essere un’arma nella battaglia […]

    Reply

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata Required fields are marked *

Potrebbero interessarti…

Fior di Natura, la nuova linea di prodotti VEG targati Eurospin

Eurospin, uno dei più grandi discount italiani, desideroso di soddisfare le esigenze dei s…