Anche se può sembrare abbastanza ovvio, per scegliere un buon profumo è necessario provare la fragranza dello stesso sulla propria pelle. Spesso, infatti, si acquista un profumo solo perché è piaciuto l’odore che lo stesso emana addosso a un’altra persona, ma lo stesso profumo, a seconda della pelle e degli indumenti sul quale viene spruzzato, fornirà un odore completamente diverso, ecco perché diventa necessario provarlo in prima persona, la stessa fragranza reagisce diversamente al PH, sulla pelle grassa il profumo persiste di più, questo perchè gli oli diffondono meglio le molecole odorose.
Il posto migliore per testare il profumo è il tuo avambraccio, al bando quindi i cartoncini spesso disponibili in profumeria, il profumo deve legare chimicamente con la tua pelle. Assicurati di non aver spruzzato sul braccio nessuna lozione per il corpo, dal momento che anche una formula non profumata può alterare la fragranza del profumo; è possibile campionare fino a quattro profumi alla volta, due su ciascun avambraccio, senza però provare profumi simili sullo stesso braccio, in questo caso al tuo olfatto saranno indistinguibili, tra l’altro ricordo sempre che dopo aver testato tre profumi – soprattutto se molto simili tra loro – , il tuo senso dell’olfatto perde la sua finezza, ingannandoti quindi sulla reale fragranza del prodotto.
Inoltre, non da ultimo, per permettere a ogni fragranza di stabilirsi sulla pelle ed emergere appieno, prima di odorare e decidere per l’acquisto o meno fai passare almeno 20 minuti.

Acquistare il profumo per qualcun’altro

Non è mai consigliabile acquistare un profumo per un’altra persona, a meno che, ovviamente, non si conoscano già i suoi gusti. Invece di regalare un profumo, meglio donare un prodotto accessorio, quale potrebbe essere una lozione corpo ad esempio; ma se proprio vuoi regalare un profumo, scegli almeno un prodotto fresco, leggero o floreale e dalla fragranza non ricercata, un buon compromesso è un profumo all’essenza di agrumi per esempio, oppure un classico dalle noti verdi ed esplosive del galbano che si uniscono alle note cipriate dell’iris: Chanel N°19 Eau de Parfum. Mai optare per fragranze più corpose ed esotiche, che sono strettamente personali.

Lo stesso vale quando si regala una candela profumata, sempre meglio scegliere fragranze tipiche, quali possono essere la citronella; il muschio e il pino nel periodo invernale sono scelte sempre apprezzatissime.

Regalare un profumo a un ragazzo

dior-eau-sauvageLa maggior parte degli uomini ama i profumi che danno una sensazione di fresco e pulito così, quando sei indecisa su che tipo di profumo regalare a un ragazzo, opta sempre su qualcosa che gravita intorno alle essenze di agrumi o spezie, quelle con note di verbena, bergamotto, lime sono sempre una scelta sicura. Dior Eau Sauvage è l’esempio perfetto di un profumo che la maggior parte dei ragazzi adora, un profumo dalla fragranza legnosa, fresca e nel contempo speziata con bergamotto, vetiver e pepe rosa.

Prova questo piccolo trucco la prossima volta che indosserai un profumo

pennello-per-fondotintaNon spruzzare mai il profumo direttamente sul corpo, quando si vaporizza una fragranza questa si diffonde in una nuvola, la cui gran parte si dissolve nell’ambiente. Prendi la sana abitudine di spruzzare il profumo sulle setole di un grande pennello per fondotinta che poi passerai delicatamente sulla pelle. Questa azione meccanica di passare le setole sulla pelle farà si che l’essenza penetri maggiormente sulla pelle, facendo vaporizzare prima l’alcool e ottenendo così una profumazione più vera e che dura più a lungo. Puoi ad esempio optare per questo pennello di Make Up For Ever, un grande pennello piatto dalla morbidezza straordinaria. Se invece lo spruzzo del profumo è per te un rituale irrinunciabile, abbi almeno l’accortezza di vaporizzare il profumo da una distanza di 13-15 cm, maggiore è la fragranza, più dovresti tenere distante la boccetta.
Ricorda anche che non ci si profuma mai allo stesso modo, cerca sempre di adattare l’intensità del profumo a quello che è il tuo stato d’animo, i tuoi desideri o le occasioni a cui devi prendere parte.

Su quali parti del corpo si applica il profumo?

Il profumo va sempre vaporizzato sulle parte più calde del corpo, ovvero dove c’è maggiore afflusso sanguigno: base del collo, polsi, interno gomiti, dietro i lobi delle orecchie (non dietro le orecchie), sul décolleté o sulla nuca. Dopo aver spruzzato o “spennellato” il profumo, evita sempre di sfregare l’essenza sulla pelle, si tratta di un semplice gesto che però ne altererà la fragranza.

Quanto tempo dura un profumo?

Esiste un modo per capire quanto dura l’essenza di un profumo? Per rispondere a questa domanda ci viene in aiuto la nomenclatura del profumo stesso: Le eau de cologne generalmente evaporano nel giro di un’ora, le eau de toilette, invece, durano all’incirca due ore; l’eau de parfum, invece, avendo una concentrazione più alta di olio di profumo, prima di svanire dura fino a quattro ore. La resa maggiore, ovviamente, la dà il parfum, o estratto di profumo, con una durata che si attesta intorno alle sei ore. Se non avverti più l’essenza del profumo addosso, desisti dal riapplicarlo, devi sapere che il senso dell’olfatto si adatta al profumo e questo significa che potresti smettere di avvertire la fragranza molto prima rispetto a chi ti circonda.

I trucchi per quando devi scegliere e indossare un profumo

Ultima modifica: 2016-11-19T12:01:07+00:00

da Luna



Mostra altri della sezione Moda & Bellezza

1 commento

  1. […] Leggi anche altri utili trucchi per quando devi scegliere un profumo. […]

    Reply

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata Required fields are marked *

Potrebbero interessarti…

I cibi per rendere la tua pelle più sana e giovane

Tutti noi vorremmo avere la pelle più sana e giovane, forse però non sappiamo che per farl…