La noce di cocco produce un olio che, oltre a essere utilizzato per molti manicaretti in cucina, largamente impiegato in prodotti da forno e pasticceria, sta sempre di più trovando riscontro anche nel mondo della cosmesi, sono infatti in molti a decantare i benefici per la pelle, tanto che molte case lo utilizzano i oli e balsamo corpo, nella produzione di scrub esfolianti e nutrienti e negli oli abbronzanti o dopo-sole.

Tradizionalmente ricavato dalla polpa essiccata da quello che veniva chiamato l’albero della vita, l’olio di cocco è stato utilizzato per migliaia di anni. Facilmente assorbibile dal corpo e molto nutriente, questo fantastico olio per molti, ma non per tutti (leggi paragrafo in basso), sarebbe l’ingrediente perfetto per la nostra pelle. Ma questo ingrediente naturale può davvero sostituire la gran parte dei nostri prodotti di bellezza? E se sì, come?
La popolarità dell’olio di cocco è in forte aumento, soprattutto per via delle ricette che sempre più chef ci propinano, tuttavia i suoi benefici per la pelle sono un po’ meno conosciuti. Secondo alcuni, il solo olio di cocco potrebbe sostituire numerosi prodotti come detergenti, struccante per gli occhi, crema da barba, maschere per capelli e viso, creme per le mani…

Ad esempio in molti suggeriscono di utilizzare l’olio per rimuovere il mascara waterproof più ostinato, tutto quello che bisogna fare è strofinare delicatamente un po’ di olio sopra le ciglia, sotto gli occhi e sulle parti restanti del viso, per farlo si può adoperare del cotone inumidito. Oltre a struccare, l’olio di cocco nutre anche le ciglia così da farle crescere e rendere più forti.

In molti impiegano l’olio di cocco come maschera nutriente per i capelli soprattutto quelli secchi o sfibrati: si applica l’olio sui capelli partendo dalla radice sul cuoio capelluto, massaggiandolo dolcemente per poi estenderlo su tutta la lunghezza del capello. Si lascia in posa per mezz’ora avvolgendo i capelli in un asciugamano, poi si sciacqua. La vitamina E presente nell’olio stimola anche la crescita del capello.

L’olio di cocco vergine (prodotto attraverso spremitura a freddo e in grado di conservare tutte le proprietà nutrizionali originali) viene spesso adoperato anche come crema deodorante naturale e crema idratante per le mani, conterrebbe infatti diversi acidi grassi capaci di ripristinare lo strato lipidico della pelle, mantenendo l’idratazione più a lungo. L’olio di cocco extra-vergine contiene anche un’alta percentuale (il 48 per cento) di un particolare acido grasso saturo noto come acido laurico; a questi vengono riconosciute proprietà antibatteriche, antimicotiche, antivirali e finanche in grado rinforzare il sistema immunitario. Nell’olio sono anche presenti acido miristico, palmitico e caprilico.
A differenza dell’olio d’oliva, quello di cocco è molto più corposo, tanto che a temperature sotto i 25 gradi solidifica e si presenta sotto forma di burro. Leggi anche: Gli altri usi dell’olio di cocco.

Quale olio di cocco comprare

Se si decide di ricorrere all’olio di cocco per i trattamenti della pelle è necessario assicurarsi di acquistare olio biologico di alta qualità, meglio se si acquista l’olio di cocco extra vergine, puoi comprarlo qui. Se vuoi saperne di più, leggi anche questo mio post: olio di cocco dove comprarlo?

La noce di cocco

C’è chi la pensa diversamente…

La d.ssa Stefanie Williams, dermatologa e direttore del centro medico e cosmetico Eudelo a Londra, tiene a precisare che non tutte le pelli sono idonee a essere trattate con olio di cocco; mentre può essere efficace sulle pelli secche, l’olio dovrebbe essere evitato per altre tipologie di pelle, ad esempio quelle acneiche. L’olio di cocco potrebbe impedire l’evaporazione dell’acqua dalla pelle intasandone i pori spiega la dottoressa. “Nonostante quello che molte persone vogliono far credere, l’olio di cocco è comedogenico” avverte la dottoressa Williams, che continua: “L’olio di cocco dovrebbe anche essere rigorosamente evitato da chi soffri di brufoli o problemi similari, in quanto può aggravare sia l’acne che la rosacea”. (fonte).
Sempre secondo la dermatologa, oggigiorno in commercio si sono tantissimi idratanti molto sofisticati per la pelle secca, che combinano emollienti e umettanti sinergici, piuttosto che usare olio di cocco è da preferire questi prodotti all’avanguardia.

La noce di cocco. Il suo olio per la bellezza

Ultima modifica: 2017-02-03T11:05:01+00:00

da Luna



Mostra altri della sezione Moda & Bellezza

2 Commenti

  1. […] di bellezza. Vediamo insieme gli usi più frequenti di questo portentoso olio che ci regala la noce di cocco. Puoi comprare l’olio di cocco online, uno dei più gettonati e quello commercializzato da […]

    Reply

  2. […] di cocco, scoprirai che potrai impiegarlo in casa in mille modi diversi. Puoi anche usare l’olio di cocco per i capelli e per rendere la tua pelle nutrita, morbida e in […]

    Reply

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata Required fields are marked *

Potrebbero interessarti…

I cibi per rendere la tua pelle più sana e giovane

Tutti noi vorremmo avere la pelle più sana e giovane, forse però non sappiamo che per farl…