Si può classificare la pizza cosacca come un perfetto mix tra una pizza Margherita e una pizza Marinara. Al posto della classica mozzarella la cosacca prevede l’aggiunta di un misto di formaggi come il parmigiano reggiano stagionato e il pecorino, per questi due formaggi si sceglie il top della categoria. La leggenda vuole che la pizza cosacca, di invenzione esclusivamente partenopea, tragga origine ai tempi dello zar di Russia.

Ingredienti

  • 1 kg di farina 00
    600 ml di acqua tiepida
  • 50 ml di olio extravergine di oliva
  • 25 g di lievito di birra fresco
  • 8 g di sale
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • Salsa di pomodoro San Marzano q.b.
  • Parmigiano reggiano grattugiato q.b.
  • Pecorino bagnolese q.b.
  • Basilico fresco q.b
La pizza cosacca

Ultima modifica: 2017-02-14T18:09:12+00:00

da Luna

Passo 1

Assembla la farina con il sale e lo zucchero e amalgama per bene tutti gli ingredienti. Riscalda l’acqua così da farla diventare tiepida, NON deve assolutamente essere troppo calda, poi sciogli all’interno della stessa il lievito di birra. Aggiungi alla farina l’acqua con il lievito sciolto e lavora l’impasto, aggiungi l’olio e continua a impastare fino a ottenere un panetto liscio ed elastico, il tutto riesce molto meglio se per impastare utilizzi una planetaria. Sistema il panetto in una ciotola e copri con un panno umido; lascia lievitare per 4-5 ore in un ambiente caldo, il volume dell’impasto dovrà raddoppiare. Al termine della lievitazione sistema l’impasto su una spianatoia che avrai in precedenza infarinato e ricavane quattro panetti. Copri i panetti con un panno e fai ancora lievitare per 30-45 minuti.panetti pizza




Passo 2

Recupera un panetto e stendilo esclusivamente adoperando le mani fino a ottenere un disco di pasta di pizza spesso 1 o 2 cm. Se adoperi un forno elettrico sistema il disco in una teglia da forno (diametro da 32 cm) e allarga con le mani la pizza conferendo ai bordi uno spessore leggermente più marcato rispetto al resto dell’impasto.

stendere pizza




Passo 3

Versa la salsa di pomodoro San Marzano sul disco di pasta e distribuiscila in modo uniforme magari aiutandoti con un mestolo o un cucchiaio. Poi sistema sul pomodoro qualche fogliolina di basilico. Inforna per a 250 gradi, per circa 8 minuti, se hai la fortuna di possedere un forno a legna potrai avvantaggiarti della cottura molto veloce e a una velocità molto più elevata, pensa che il forno a legna raggiunge circa 490° e la pizza cuoce in appena 1 minuto e mezzo.

Salsa sulla pizza




Passo 4

Quando la cottura è terminata spargi sulla pizza il Parmigiano reggiano grattugiato e il pecorino, poi irrora con un filo di olio extravergine di oliva. Come pecorino il consiglio è quello di utilizzare il bagnolese, un presidio Slow food prodotto da una razza autoctona campana. Prende il nome dal paese di Bagnoli Irpino, in provincia di Avellino.

Pizza cosacca




  • Focaccia tradizionale

    La ricetta della focaccia tradizionale

    Questa ricetta della focaccia tradizionale è sorprendentemente semplice, permette di prepa…
  • Panini al latte

    Mia figlia è una divoratrice di panini al latte, ama consumarli a colazione o merenda, far…
  • Pizza rustica

    Pizza rustica

    Amiche, questa sera voglio presentarvi la mia Pizza rustica preparata per pranzo. Sono rie…
Mostra altri della sezione Pizze e Focacce

1 commento

  1. […] La pitta è un tipico prodotto calabrese, una specialità di forno (simile a una focaccia) preparata con la stessa pasta del pane. Se riuscite a trovarla in qualche panetteria, vi mostro come adoperarla per preparare in un batter d’occhi una sorta di pizza che potrete farcire come meglio vi pare: prosciutto cotto, olive nere, funghi, sottiletta, ecc. Si tratta di un piatto veloce da realizzare, bastano davvero pochi minuti. Secondo me una pizza così buona come questa non l’avete mai assaggiata. Scommessa? Per chi non ha la fortuna di poterla comprare in panetteria, in una prossima ricetta vi svelo come cucinarla a casa, ma a quel punto meglio preparare la pizza, i tempi, infatti, si allungherebbero di molto :-). Se non trovate la pitta provate anche con delle ciabatte, il risultato non sarà uguale ma comunque realizzerete delle ottime ‘pizzette’. Se ami la pizza prova anche la Pizza Cosacca. […]

    Reply

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata Required fields are marked *

Potrebbero interessarti…

Tagliatelle con funghi champignon e gamberetti

Trovo questo piatto davvero gustosissimo, le tagliatelle paglia e fieno, abbinate con i fu…