Siamo tutti abituati ad avere gli elettrodomestici sui nostri piani cucina: tostapane, frullatore, macchina per il caffè e forno a microonde, ma, forse, tra qualche mese dovremmo presto abituarci a fare largo per ospitare una stampante 3D.

Il prof. Hod Lipson, docente di Ingegneria Meccanica presso la Columbia University, insieme a un team di collaboratori ha sviluppato una stampante alimentare 3D, che somiglia a un’elegante macchina per il caffè, in grado di produrre oggetti commestibili attraverso un opportuno software e materie prime come paste, gel, polveri e liquidi alimentari.

Le “stampanti alimentari non sono destinate a sostituire i metodi convenzionali di cottura, né cucinare tutto quello che dobbiamo mangiare”, spiega Lipson, serviranno piuttosto a “produrre una varietà infinita di cibi personalizzati, cibi freschi progettati ad hoc con specifiche peculiarità nutrizionali”. Lipson sostiene che questo nuovo modo di pensare al cibo sia l’anello mancante che porterà notevoli benefici, potrebbe essere la ‘killer application’ della stampa 3D.

La stampante 3D che stampa il cibo per te

Ultima modifica: 2017-02-14T11:42:04+00:00

da Luna

Mostra altri della sezione News

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata Required fields are marked *

Potrebbero interessarti…

Fior di Natura, la nuova linea di prodotti VEG targati Eurospin

Eurospin, uno dei più grandi discount italiani, desideroso di soddisfare le esigenze dei s…