Lo smartphone sta sempre più diventando anche uno strumento per tenere sotto controllo la propria salute. Sono numerose le applicazioni che sfruttando le peculiarità specifiche dello strumento, oppure che si interfacciano ad appositi apparecchi esterni (ad esempio i braccialetti fitness), che permettono di tenere sotto controllo i parametri vitali. Esistono app per monitorare il battito cardiaco, la pressione sanguigna, il peso corporeo, la temperatura e anche quelle che aiutano a controllare l’udito. Certo, si tratta di software che non devono assolutamente sostituire i test medici, ma che magari possono essere utilizzate proprio per incentivare la prenotazione per una visita specialistica. Sugli store Android e iOS sono numerose le app per controllare l’udito, di seguito due app gratuite tra le più utilizzate.

HEARING TEST per Android

Questa app che puoi scaricare da qui, permette di realizzare un esame di audiometria tonale per individuare il grado di perdita dell’udito in relazione alla frequenza del suono. Il test audiometrico da effettuarsi con smartphone e cuffiette regolando basso il volume (per evitare danneggiamenti all’orecchio), fornisce il grafico della perdita uditiva in funzione di diverse frequenze.

app hearing test

TEST UDITIVO MIMI per iOS

L’app (scaricabile da qui) permette di esaminare le funzionalità del proprio udito mediate un test veloce e intuitivo che. Nel giro di qualche minuto l’app indicherà la propria età uditiva, la capacità di percepire determinate frequenze, nonché quella di sentire i volumi più bassi e la capacità di sentire sequenze specifiche del discorso, ad esempio pezzi di parole.

TEST UDITIVO MIMI

Un’applicazione per il test dell’udito da una pagina web

Un altro ottimo test audiometrico è direttamente disponibile online. Basta indossare le cuffie, regolare basso il volume (per evitare danneggiamenti all’orecchio) e ascoltare i suoni proposti a specifiche frequenze. Il funzionamento è semplice, si avvia la riproduzione del suono e si ascolta la frequenza che cresce progressivamente; quando non si sente più nulla, si interrompe la riproduzione e si prende nota del valore riportato confrontandolo con i grafici presenti in questa pagina. Puoi realizzare lo stesso test mandando in play il video che trovi qui sotto

 

Questo blog non rappresenta una testata medica, le informazioni riportate hanno scopo puramente informativo, non possono quindi intendersi come sostituite, in alcun modo, delle prescrizioni mediche o di altri operatori sanitari. Se ti sono state assegnate cure mediche l’invito è quello ASSOLUTAMENTE di NON interromperle né variarle. Prima di procedere con il trattamento, consulta sempre il tuo medico curante, questo blog non dà consigli medici, né può essere a conoscenza delle patologie dei singoli lettori. Questo post e tutti gli altri che trattano tematiche simili hanno solo scopo illustrativo.

Le app per controllare l’udito

Ultima modifica: 2017-03-01T14:09:40+00:00

da Luna



Mostra altri della sezione Provati per te

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata Required fields are marked *

Potrebbero interessarti…

Le migliori cuffie senza fili per correre all’aperto

Camminare fa bene e diverse ricerche sostengono che svolgere attività sportiva ascoltando …