Oltre a essere impiegato per tanti usi, l’olio di cocco, può essere adoperato con successo anche per sbiancare i denti e favorire la loro pulizia. A questo scopo si impiega la tecnica conosciuta come oil pulling. Si tratta di una antica pratica igienica e terapeutica dell’Ayurveda, che consiste nell’impiegare l’olio vegetale così come se fosse un collutorio. Per mettere in atto questa pratica si adopera l’olio di girasole o di sesamo, di recente, sempre più spesso anche l’olio di cocco.

Come si pratica l’oil pulling?

Ogni mattina è opportuno eliminare gran parte de i batteri che si sono depositati nel cavo orale e sulla lingua durante la notte. La prima operazione da compiere consiste nel pulire accuratamente la lingua (puoi adoperare un dove comprare l’olio di cocco) poi sciacquare la bocca con un 1-2 cucchiai di olio di cocco. Si sciacqua la bocca con l’olio per almeno un quarto d’ora, cercando di spingere l’olio con lingua e opportuni movimenti del cavo orale così da farlo passare tra i denti e in ogni angolo della cavità orale, poi sputandolo. L’olio per sua natura penetrerà anche in punti difficili da raggiungere, così come al di sotto del bordo gengivale, area dove generalmente i batteri si annidano e proliferano. Questa pratica, oltre a garantire l’igiene della bocca ripristinando la microflora, elimina un gran numero di batteri, consente anche di prevenire la formazione di alito cattivo e diverse malattie gengivali, inoltre aiuta in modo del tutto naturale a sbiancare i denti.
L’accortezza per praticare l’oil pulling è quella di adoperare esclusivamente olio di cocco puro e biologico. Scopri dove comprare l’olio di cocco e quale scegliere tra quelli messi a disposizione tra i diversi store online e non. Dopo aver praticato l’oil pulling risciacqua i denti con spazzolino e dentifricio.

Cosa dice la scienza

Ad oggi, ci sono sono numerosi studi in merito alla tecnica dell’oil pulling, e anche se è un peccato che la scienza ha impiegato così tanto tempo per prendere sul serio questa antica arte, è incoraggiante vedere i casi di studio in crescente aumento. Per esempio, il magazine The Journal of Ayurveda and Integrative Medicine ha recentemente messo in evidenza uno studio che ha esaminato gli approcci olistici per la salute orale e ha scoperto che l’oil pulling è una delle soluzioni più efficaci per prevenire la carie e la perdita dei denti. Nello studio gli scienziati parlano di una pratica utile per curare più di 30 malattie sistemiche: “L’oil pulling è una potente tecnica ayurvedica disintossicante che recentemente è diventato molto popolare come medicina alternativa e complementare per trattare molti disturbi. Si tratta di una terapia preventiva e curativa, il cui aspetto più interessante è dato dalla sua semplicità”.
Altri studi, come ad esempio quello svolto presso il Dipartimento di Odontoiatria Pediatrica di Tamil Nadu, in India, dimostrano come l’oil pulling sia una tecnica efficace per combattere lo Streptococcus mutans, la più importante e conosciuta specie cariogena.
Un’altra ricerca ha dimostrato come l’oil pulling con l’olio di cocco può essere adoperata con successo per limitare le gengiviti indotte dalla placca (fonte)

Olio di cocco per la pulizia dei denti

Ultima modifica: 2017-01-02T18:27:54+00:00

da Luna


Mostra altri della sezione Salute & Benessere

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata Required fields are marked *

Potrebbero interessarti…

Tutti i benefici dell’olio di Monoi per salute e bellezza

Se vogliamo l’olio Monoi è un po’ come l’olio di cocco, per certi aspetti anco…