Ingredienti per 4 Persone Tempo di preparazione, circa 20 Minuti
  • 300g di riso carnaroli
  • 1/2 porro
  • 1 arancia non trattata
  • Brodo vegetale q.b.
  • Prezzemolo tritato q.b.
  • Olio extravergine di oliva q.b.
  • Sale e pepe nero q.b.

Mio marito è un gran consumatore di arance, le adora, ne consumerebbe a chili, ho così pensato di preparagli il Risotto alle arance, un piatto semplice, molto delicato, ottimo anche per i vegetariani. L’arancia sprigionare sapori e profumi incredibili; provare per credere, anche io all’inizio pensavo a un sapore molto acidulo, in grado di non sposarsi bene con i porri e il riso e, invece… mi sono ricreduta. Davvero un ottimo piatto. Negli ingredienti ho volutamente omesso parmigiano reggiano grattugiato e una noce di burro; se volete rendere il piatto più saporito, subito dopo aver spento il fuoco di cottura fate mantecare con il burro e spolverizzate con il parmigiano. Buon appetito!

Come riconoscere le arance di qualità

Le arance di qualità devono presentarsi a grandezza normale ed essere il meno rugose possibile. La buccia non deve essere secca, nè riportare ammaccature e aree marce. Osserva attentamente il picciolo: se è secco è indice di non freschezza dell’agrume, al contrario, se è verde e attaccato ad esso ci sono delle foglie, significa che l’arancia è fresca.

Risotto alle arance

Ultima modifica: 2013-02-06T21:21:04+00:00

da Luna

Passo 1

Lavare accuratamente l’arancia, quindi grattugiarla in modo da ricavarne delle listarelle molto strette, per questa operazione potete utilizzare un pelapatate. Abbiate cura di asportare il meno possibile la parte bianca dell’arancia. Spremere la restante parte e tenere da parte il succo.




Passo 2

Mondare il porro e tagliare a rondelle la sola parte bianca dell’ortaggio. In un tegame riporre un paio di cucchiai di olio extravergine di oliva, quindi aggiungere il porro e far rosolare a fiamma media per circa 10 minuti. Avere l’accortezza di rimestare di tanto in tanto.




Passo 3

Unire al porro rosolato il riso, quindi far tostare per qualche minuto. Aggiungere qualche mestolo di brodo vegetale e continuare la cottura, aggiungendo sempre un po’ di brodo qualora il riso non abbia ancora raggiunto la cottura ottimale. Aggiungere sale e pepe.




Passo 4

Durante gli ultimi minuti di cottura aggiungere il succo d’arancia e le listarelle di buccia d’arancia ricavate al passo 1. Se lo gradite, una volta spento il fuoco di cottura, aggiungete il parmigiano grattugiato e una noce di burro, quindi rimestate delicatamente. Ultimate la cottura, quindi impiattate e servite spolverizzando il riso con prezzemolo tritato




Mostra altri della sezione Riso e Risotti

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata Required fields are marked *

Potrebbero interessarti…

Come preparare un ottimo risotto con scampi e zucchine

Amo particolarmente questo piatto con gli scampi, crostacei molto prelibati e davvero gust…