L’impiego di prodotti per detergere il naso, le famose soluzioni isotoniche o soluzione ipertonica, è una pratica sempre più spesso sposata soprattutto dalle famiglie con bambini piccoli. Ma come funzionano queste soluzioni saline?

Le soluzioni ipertoniche hanno la capacità di ridurre le secrezioni nasali, rimuovendo il muco di troppo presente nelle narici, alleviando così la congestione nasale portando via il muco che interessa il primo tratto respiratorio. In commercio esistono soluzioni spray che è possibile spruzzare direttamente nelle narici, oppure prodotti da affiancare a dispositivi per doccia nasale.
In molti pensano che l’impiego di questi prodotti risalga a oggigiorno, invece pochi sanno che si tratta di pratiche già adottate dalla cultura Yoga, in quella che viene chiamata tecnica Jala Neti. La tecnica di irrigazione dei seni nasali trova impiego anche per combattere alcune forme di allergia, per far fronte alla sinusite, ma anche per alleviare cefalee e combattere lo stress. La tecnica Jala Neti consiste nell’irrigare le narici mediante un piccolo contenitore chiamato Neti Lota. Così come le soluzioni ipertoniche oggi in commercio, la Jala Neti aiuta a idratare e difendere le mucose, nonché favorire la decongestione nasale.

Soluzioni isotoniche e ipertoniche

soluzione ipetonicaIn commercio esistono due differenti tipi di soluzioni saline: quelle isotoniche (altrimenti dette soluzioni fisiologiche) e quelle ipertoniche. Le prime vengono sfruttate per eliminare muco e impurità dalle cavità nasali; sono caratterizzate da una composizione in sali uguale a quella dei liquidi fisiologici e possono essere impiegate senza problemi negli adulti ma anche nei bambini più piccoli, anche se neonati.
Tali prodotti sono però meno efficaci quando il problema diventa una patologia, ad esempio nelle malattie da raffreddamento. Ed è proprio in questo caso che entrano in gioco le soluzioni ipertoniche, preparati che, rispetto ai prodotti isotonici, hanno una concentrazione di sali più elevata (2.2-2.4 per centro contro lo 0.9 per cento). Questi prodotti possono essere impiegati da adulti e bambini con età superiore ai tre anni. Oltre a vantare ottime proprietà decongestionanti; questa soluzione, a contatto con le pareti interne del naso favorisce la secrezione naturale di acqua, diluendo il muco in eccesso fluidificandolo; si innesca un processo osmotico in cui le cellule “liberano” l‘acqua in loro possesso per evacuare più agevolmente il muco depositatosi sulla superficie della mucosa nasale.

Tale differenziazione porta a un utilizzo della soluzione ipertonica nei casi di naso chiuso, della soluzione isotonica in ogni operazione di igiene nasale preventiva e nel caso di pulizia del nasino dei più piccoli, non ancora capaci di soffiare il naso da sé. Leggi anche i rimedi per raffreddore e starnuti.

Sulle posologie e sui prodotti da preferisce rimando al parere del tuo medico curante o pediatra, ricordo che questo blog non rappresenta una testata medica, le informazioni riportate hanno scopo puramente informativo, non possono quindi intendersi come sostituite, in alcun modo, delle prescrizioni mediche o di altri operatori sanitari. Se ti sono state assegnate cure mediche l’invito è quello ASSOLUTAMENTE di NON interromperle, né modificarle.

Soluzione ipertonica per pulire il naso dei piccoli

Ultima modifica: 2017-02-06T12:43:06+00:00

da Luna



Mostra altri della sezione Salute & Benessere

1 commento

  1. […] esperti consigliano di assumere tra gli 8 e i 10 bicchieri d’acqua al giorno, nonchè impiegare soluzioni ipertoniche o isotoniche. Altro consiglio utile per evitare di raffreddarsi e beccarsi l’influenza: […]

    Reply

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata Required fields are marked *

Potrebbero interessarti…

Tutti i benefici dell’olio di Monoi per salute e bellezza

Se vogliamo l’olio Monoi è un po’ come l’olio di cocco, per certi aspetti anco…