Stando a quanto riportato dai media, il tè verde dovrebbe essere una manna dal cielo, un toccasana per perdere peso e sembrare più giovane, nonché ridurre il rischio di ammalarsi di numerose patologie. A tal proposito, esistono risultati evidenti acclarati dalla ricerca scientifica?

Uno studio condotto dal National Cancer Centre del Giappone e dall’Università di Tokyo, ha scoperto che su 90mila partecipanti, coloro che bevevano tè verde hanno manifestato meno probabilità di essere colti da di ictus, da malattie cardiache e respiratorie. Le donne, in particolare, hanno manifestato il 17 per cento in meno di probabilità di morire. Rapporti come questi rendono il tè verde una bevanda che viene sempre più acquistata dalla popolazione europea e mondiale, secondo una recente stima, nel solo Regno Unito, ogni minuto vengono acquistare 54 confezioni di tè verde e, non caso, il tè è la bevanda più consumata al mondo dopo l’acqua.

Tè verde e tè nero

Il tè verde e il tè nero più comuni provengono dalla stessa pianta (Camellia sinensis), la differenza consiste nel metodo di preparazione: le foglie di tè nero subiscono un processo di appassimento e di ossidazione, per il tè verde, le foglie più mature sono invece sottoposte a cottura tramite vapore, non avviene quindi nessun processo ossidativo, proteggendo il contenuto delle foglie, ricche di un particolare anti-infiammatorio conosciuto come catechine; diversi studi hanno appurato che le catechine (quella più presente nel tè è la epigallocatechina-3-gallato – EGCG) possono essere utili per combattere il diabete, preservare la salute cardiovascolare, le infiammazioni, il colesterolo alto etc.

Cosa dice la scienza a proposito del tè verde

Mossa dalla curiosità, sono andata alla ricerca degli studi condotti sul tè verde, di seguito ti riporto cosa ho scovato e perchè preparare un tè o una tisana può fare davvero bene alla nostra salute.

– Brucia i grassi

Uno studio pubblicato sull’American Journal of Nutrition ha scoperto che l’estratto di tè verde può aumentare il dispendio energetico, dando quindi una spinta metabolica, favorendo l’ossidazione dei grassi e la termogenesi (la produzione di calore da parte del nostro corpo per mantenere la temperatura corporea costante). La ricerca ha concluso che il consumo giornaliero di tè verde contenente 690 mg di catechine (una tazza di tè verde apporta da 100 a 150 mg di catechine), per un periodo di 12 settimane, riduce il grasso corporeo. Secondo la ricerca, “l’ingestione di catechine potrebbe essere utile nella prevenzione e nel miglioramento delle malattie legate allo stile di vita, principalmente l’obesità”. (Fonte e approfondimento)

– Abbassa i livelli del colesterolo

Secondo una ricerca pubblicata sul Journal of the American Dietetic Association e coordinata dalla dott.ssa Olivia Phung, il tè verde è in grado di abbassare i livelli del colesterolo totale, senza però aumentare i livelli del colesterolo buono (HDL). Lo studio ha preso in esame i risultati di 20 studi clinici che hanno visto coinvolte 1.415 persone, una parte di queste trattate con tè verde assunto come bevanda o estratto in capsule. Complessivamente il tè è sembrato essere più indicato delle capsule, anche se i ricercatori sottolineano che i dati non sono sufficienti per garantire che la bevanda sia migliore dell’estratto. Secondo gli studiosi, il tè verde può essere impiegato come eventuale appoggio alle terapie farmacologiche contro il colesterolo, senza essere però in alcun modo essere considerato sostitutivo. Fonte

– Un valido alleato del cuore

L’alto contenuto di flavonoidi presenti nel tè verde (che rappresentano il 30 per cento del peso secco di una foglia) possono svolgere un ruolo protettivo contro i radicali liberi, favorendo la salute anche del cuore. Uno studio giapponese ha dimostrato che le donne che avevano bevuto tè verde regolarmente, manifestavano una riduzione del 31 per cento del rischio di morire di malattie cardiache. Un altro studio, pubblicato sul magazine The Journal of Nutrition, ha dimostrato che le catechine potrebbero ridurre il rischio di ictus di un quinto, prevenendo danni cellulari, riducendo l’anormale coagulazione del sangue e controllando i livelli della pressione sanguigna.

– Combatte la carie

Il tè verde ha un piccola percentuale di fluoro che, abbinandosi ad altre sostanze, rendono la bevanda altamente efficace per la salute dei denti, inoltre, al tè verde sono riconosciute anche proprietà anti-batteriche… secondo uno studio, sciacquare la bocca con tè verde abbassa drasticamente le probabilità di incorrere in malattie gengivale, riducendo l’infiammazione, impedendo il riassorbimento osseo e limitando la crescita di alcuni batteri associati a classiche malattie periodontali. Fonte

– Per proteggere la pelle dai raggi ultravioletti

Gli antiossidanti presenti nel tè verde aiutano a rendere la pelle più resistente alle radiazioni ultraviolette. I ricercatori hanno somministrato estratti di tè verde a un gruppo di sedici persone, riscontrando un accumulo dei metaboliti delle catechine nella pelle dei soggetti interessati. Anche in precedenti sperimentazioni, le catechine del tè verde hanno dimostrato essere capaci di ridurre l’eritema, migliorando elasticità e ruvidità della pelle. È sicuramente qualcosa da tenere bene a mente, ma, attenzione, ciò non significa che bisogna dire addio alle creme solari ad alta protezione. Fonte

– Per combattere diabete e obesità

Il numero di persone obese ha recentemente superato il numero di quelle sottopeso, l’obesità e le patologie ad essa associate rappresentano oggigiorno un problema di salute globale. Secondo uno studio dell’Imperial College London, entro il 2025, un adulto su cinque sarà obeso.

Le principali ragioni sono da ricercarsi essenzialmente nello squilibrio tra abitudini alimentari scorrette, dispendio energetico e stile di vita. In merito allo stile alimentare, l’apporto di carboidrati semplici può contribuire all’aumento di peso e della glicemia post-prandiale. Una strategia apparentemente cruciale e vitale verso la riduzione o la normalizzazione del peso corporeo è quella, quindi, di ridurre l’assunzione di carboidrati semplici. Al tal proposito, una ricerca pubblicata sulla rivista Nature Scientific Reports, asserisce che il tè verde ha la capacità di ridurre l’amido naturalmente presente nel pane, nella pasta, nelle patate e nel riso, giusto per citare alcuni degli alimenti più ricchi di questo carboidrato semplice.

Nello studio sono state coinvolte 28 persone tra 19 e 28 anni. Alle stesse, prima di essere sottoposte ai test, è stato chiesto di rimanere a digiuno per almeno 12 ore. Agli stessi partecipanti è stato quindi chiesto di consumare una porzione di corn flakes seguita da un un wafer. A metà dei partecipanti al test è stato fatto consumare un wafer normale, all’atra metà lo stesso wafer arricchito con estratti di verde (4 grammi, l’equivalente di 7 tazze di tè verde). È stato così appurato che le persone che avevano consumato il dolce con supplemento di tè verde avevano assorbito meno amido rispetto alle altre. Fonte

Tè verde fa bene? Cosa dice la scienza?

Ultima modifica: 2017-01-23T16:16:04+00:00

da Luna



Mostra altri della sezione Scienza e alimentazione

1 commento

  1. […] Di tisane praticamente ne esistono di ogni tipo e gusto, ognuna pensata per svolgere determinate funzioni, da quelle digestive, depurative, drenanti, a quelle che aiutano nella digestione e finanche dimagrire, a quelle ricchissime di antiossidanti. E se pensi che bere una tisana, faccia parte quasi di un retaggio culturale, senza nessun beneficio per la salute, sappi che l’efficacia è stata certificata da importanti enti di ricerca mondiale. Concedersi durante la giornata una tisana, non solo significa sfruttare i principi attivi dei fitocomplessi delle erbe che si adoperano, ma anche prendersi una pausa da quello che si sta facendo, lavoro o altri impegni, e dedicarsi un po’ a sé stessi, concedersi una pausa semplicemente per rilassarsi. A a proposito di tisante, conosci già tutte le proprietà del tè verde? […]

    Reply

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata Required fields are marked *

Potrebbero interessarti…

Gli incredibili vantaggi dell’acqua di cetriolo

L’acqua di cetriolo sta rapidamente balzando agli onori della cronaca, e ciò non sor…