Di seguito alcuni semplici metodi naturali per sbiancare i denti e ottenere un sorriso sano e sempre splendente.

Oil pulling con olio di cocco

Praticare l’oil pulling può essere un buon metodo per mantenere la bocca sana e i denti bianco perlaceo. Si tratta di una pratica igienica e terapeutica dell’Ayurveda che consiste nell’impiegare l’olio vegetale così come se fosse un collutorio. Generalmente si impiega l’olio biologico, sempre più spesso quello di cocco (a volte misto a olio di girasole spremuto a freddo e olio di sesamo), cercando di far passare l’olio anche in mezzo ai denti, aiutandosi con l’aiuto della lingua e risucchiandolo indietro (pulling) adoperando le guance. L’olio di cocco è ricco di acido laurico, utile anche per sbarazzarsi dei batteri presenti nella placca e che conferiscono ai denti il tipico colore giallastro. Scopri dove comprare l’olio di cocco e quale scegliere tra quelli disponibili. Sciacqua la bocca con un cucchiaio di olio tenendolo all’interno del cavo orale per 10-15 minuti (NON va assolutamente ingerito), poi sputalo e risciacqua con acqua, quindi procedi alla classica pulizia dei denti con spazzolino e dentifricio.

Colluttorio Biologico all'Olio di Cocco
Colluttorio Biologico all’Olio di Cocco per Oil Pulling – Menta Romana 300ml.

Bicarbonato di sodio e limone

succo di limoneIn tema di sbiancamento dei denti, il bicarbonato di sodio è un ingrediente molto ben noto, abbinato al succo di limone diventa molto efficace anche nella rimozione delle macchie. In una piccola ciotola, mescola un pizzico di bicarbonato di sodio con il succo di un limone appena spremuto. Spazzola il composto sui denti e lascia agire per un minuto (non di più) quindi rimuovi con uno spazzolino da denti avendo cura di sciacquare abbondantemente con acqua tiepida senza lasciare nessun residuo. Se vuoi rendere ancora più efficace l’operazione, oltre al succo di limone e al bicarbonato, passa sui denti anche la buccia di limone o di arancia. Attenzione, un utilizzo sproporzionato del bicarbonato può arrecare danni alle gengive e alterare la flora batterica della bocca (il bicarbonato causa un aumento del pH del cavo orale), non abusarne quindi, massimo una volta a settimana.

Fragole, mele verdi e salvia come sbiancante

Si dice che Catherine Zeta Jones per aver denti bianchissimi utilizzi le fragole, se la pratica sembra funzionare alla grande per una delle celebrità del mondo di Hollywood, perché non dovrebbe funzionare anche su di noi? Le fragole sono un frutto ad alto contenuto di vitamina C, utile per abbattere l’ingiallimento della placca, e di un particolare enzima, chiamato acido malico, noto per essere efficace nella rimozione delle macchie superficiali. Spremi quattro o cinque fragole e strofina la polpa sui denti, la polpa per avere effetto sbiancante deve essere tenuta in posa per almeno 5 minuti. Anche in questo caso il consiglio è di praticare la tecnica solo due volte a settimana, il rischio è quello di danneggiare lo smalto dei denti. Anche il succo di mele verdi è molto ricco di acido malico, di tanto in tanto impiega il succo come collutorio naturale.

La salvia è un’altra delle piante utili a sbiancare i denti, contiene un olio essenziale che lubrifica la superficie dello smalto dei denti, alcuni minerali presenti sulle sue foglie invece le conferiscono un piccolo potere abrasivo in grado rimuovere le macchie. L’olio essenziale contenuto nella salvia ha anche potere disinfettante e in grado di tonificare le gengive. Strofina direttamente sui denti qualche foglia di salvia fresca, bastano 2-3 minuti. Anche in questo caso il consiglio è di compiere questa operazione massimo un paio di volte a settimana.

Tre metodi veloci e naturali per sbiancare i denti

Ultima modifica: 2017-01-05T15:55:10+00:00

da Luna



Mostra altri della sezione Moda & Bellezza

4 Commenti

  1. […] di circa 1,5 grammi di radici per tazza d’acqua. Ridotte in polpa le fragole sono ottime per sbiancare i denti. Le foglie delle fragole hanno proprietà sia astringenti che diuretiche. Puoi impiegarle per […]

    Reply

  2. […] l’ingiallimento dello smalto, valorizzando il bianco dei denti. Un metodo casalingo per sbiancare i denti consiste nell’unire mezzo cucchiaino di bicarbonato di sodio con mezzo cucchiaino di sale, se vuoi […]

    Reply

  3. […] Sapevi che se utilizzi rossetti dalle tonalità fredde inganni la vista e i denti appaiono molto più bianchi? Se vuoi ottenere questo effetto opta per rossetti dalle tonalità fucsia ed evita tutte le tonalità corallo. A proposito di denti bianchi, leggi come sbiancare i denti. […]

    Reply

  4. […] a essere impiegato per tanti usi, l’olio di cocco, può essere adoperato con successo anche per sbiancare i denti e favorire la loro pulizia. A questo scopo si impiega la tecnica conosciuta come oil pulling. Si […]

    Reply

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata Required fields are marked *

Potrebbero interessarti…

I cibi per rendere la tua pelle più sana e giovane

Tutti noi vorremmo avere la pelle più sana e giovane, forse però non sappiamo che per farl…