Non è un segreto che le nostre vite sono molto più frenetiche di un tempo e questo, inevitabilmente, comporta un rischio di stress cronico e ansia. Fortunatamente la scienza ha messo alla luce tecniche del tutto naturali che permettono in poche e semplici mosse di riconquistare la pace interiore…

Dormire bene è fondamentale…

Scienziati svizzeri hanno appurato che le persone che dormono da sette ad otto ore a notte, hanno livelli di autostima più alti. Se si ha difficoltà ad addormentarsidifficoltà ad addormentarsi è importante cercare di ridurre al massimo i suoni che, anche inconsciamente, possono disturbare il sonno, sono quindi utili un paio di tappi auricolari, oppure riprodurre nell’ambiente i cosiddetti “rumori bianchi”, particolari suoni che hanno il “potere” di annullare tutti gli altri rumori; è considerato rumore bianco quello della pioggia, delle onde del mare, del ventilatore e tanti altri; ne trovi tantissimi a questo indirizzo web. Leggi anche i cibi che ti aiutano a dormirei cibi che ti aiutano a dormire.

I benefici dell’olio essenziale di petitgrain

Quando lo stress di attanaglia, prova a respirare il profumo emanato dall’olio essenziale di petitgrain, un olio ricavato dalle foglie, rami e frutti acerbi dell’arancio amaro. Secondo un articolo apparso sul magazine The Journal of Alternative and Complementary Medicine, alcune persone sottoposte a test, dopo aver annusato quest’olio essenziale, si sono sentite più rilassate, ottimiste e capaci di dedicare ai loro compiti maggiore attenzione. I composti presenti nel petitgrain contrastano efficacemente gli effetti negativi del sistema simpatico e parasimpatico, rendendoci più ottimisti e pieni di energia.

Attenzione a cosa mangi…

Se ci si sente facilmente irritabili e frustrati, è il caso di incrementare il consumo di noci, olio di soia e di oliva, sesamo, semi di zucca etc e consumare meno cibi ad alto contenuto di grassi saturi come carne rossa e latticini. In una ricerca condotta presso la Duke University, in collaborazione con l’Università del Vermont, si è scoperto che nelle donne sottoposte a uno scambio dietetico di questo tipo, dopo tre giorni di nuovo regime alimentare, si è manifestato un netto minor senso di irritabilità.  I grassi saturi alterano l’umore e agiscono sul cervello alterando la funzione della dopamina, sostanza che svolge un ruolo preponderante nella comunicazione tra i neuroni. A sostenerlo anche una ricerca dell’Università di Montreal pubblicata sul magazine Neuropsychopharmacology.

Fai da te e ascoltare musica un vero toccasana

Spendi più tempo sulle attività creative che preferisci: découpage, lavoro all’uncinetto, cucinare, il giorno successivo ti sentirai più gioiosa ed energica, lo dimostra una ricerca condotta presso l’Università di Otago in Nuova Zelanda. Tamlin Conner, autrice dello studio, spiega che imparare a cucire, fare la maglia, cucinare, sono tutte attività che aiutano i più giovani a sviare le preoccupazioni quotidiane. Disegnare, dipingere e scrivere aiutano anche a incrementare il senso di benessere. “L’attenzione viene convogliata su un’attività ben precisa, in cui i dettagli hanno un determinato peso e che favorisce a spezzare il circolo vizioso dell’ansia” spiega la psicologa.

Anche ascoltare musica – soprattutto quella lenta e dolce – sembra essere un toccasana. Lo dicono alcuni studiosi dell’Università del Kentucky, che dimostrano come la musica risulti essere efficiente, tanto da riuscire a ridurre l’ansia pre-operazione chirurgica, nonché di alleviare successivamente il dolore post intervento.

Stare troppo seduti non va bene…

Passare diverse ore del giorno seduti non fa affatto bene ai nostri stati d’ansia. La vita sedentaria, oltre a scatenare malattia cardiovascolari, favorire il diabete e altre patologie, aumenta anche il rischio di incorrere in stati ansiosi, più tempo passiamo fermi e seduti, maggiori saranno le probabilità di cadere in depressione. Lo afferma un articolo apparsi sul magazine BMC Public Health, che dimostra come il 36 percento di studenti di scuola superiore che quotidianamente passano più di due ore al giorno davanti al PC, corrono un rischio più elevato di soffrire d’ansia rispetto a chi passa davanti al terminale meno ore. Ricorda quindi, anche una semplice passeggiata non fa bene solo al corpo ma anche alla mente!

Si ai rapporti sociali

Uno studio condotto da ricercatori della Concordia University, ha appurato che i rapporti personali e il sostegno sociale sono fondamentali per placare gli stati d’ansia e riappropriarsi del buon umore. Se, contrariamente, ci si chiude in sé stessi, aumenta il rischio di depressione, facendo diminuire la fiducia verso gli altri. Ricorda quindi di rafforzare i legami sociali.

Trucchi “naturali” per combattere l’ansia

Ultima modifica: 2017-06-05T16:51:22+00:00

da Luna



Mostra altri della sezione Salute & Benessere

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata Required fields are marked *

Potrebbero interessarti…

Tutti i benefici dell’olio di Monoi per salute e bellezza

Se vogliamo l’olio Monoi è un po’ come l’olio di cocco, per certi aspetti anco…